• 16 maggio 2017

    Open Gate Italia a #IoThings Milan

    “Nel mondo #M2M lo sviluppo dei servizi richiede l’apertura di una nuova frontiera della regolamentazione, specificatamente pensata per la comunicazione tra oggetti”

    Ogni tecnologia si confronta con la complessità della società in cui deve andare a operare.

    Una delle sfide più difficili per le imprese che dell’innovazione fanno il loro business è proprio nell’affrontare con una visione d’insieme ampia e profonda, capace di conoscere le norme che regolano le relazioni fra istituzioni, enti, media, mondo finanziario e politico.

    Fondamentale per questo l’apporto a #IoThingsmilan – la convention internazionale sul mondo dell’innovazione digitale per scoprire tutte le nuove tecnologie nel campo #IoT – di un partner come Open Gate Italia società di consulenza specializzata in Public Affairs, Media Relation, Strategy & Regulation e Digital PR con una grande esperienza nei mercati di rete fortemente regolati (TLC, media, energia, trasporti) e le connesse dinamiche decisionali e di comunicazione.

    E proprio nel mondo M2M lo sviluppo dei servizi richiede l’apertura di una nuova frontiera della regolamentazione, specificatamente pensata per la comunicazione che non coinvolgono persone bensì oggetti.

    Su questo è Intervenuta Laura Rovizzi, AD Open Gate Italia a #IoThingsMilan.

    Leggi anche: “M2M e Agcom, quali regole italiane per le sim negli oggetti” di Laura Rovizzi