Open gate Italia promuove il dibattito con la tavola rotonda digitale: “Banche e Blockchain: un binomio possibile?”

Pubblicato giovedì 16 Luglio 2020

Open Gate Italia torna a promuovere il confronto sull’innovazione con la tavola rotonda digitale “Banche e Blockchain: un binomio possibile?” organizzata in collaborazione con Acta Fintech, per approfondire una tematica cruciale non sono per l’Italia ma anche per l’Europa.

L’introduzione di Laura Rovizzi

“La blockchain – come sottolineato in apertura del dibattito da Laura Rovizzi, amministratore delegato di Open Gate Italia – rappresenta il processo innovativo che più di ogni altro sta apportando cambiamenti nel settore finanziario, conducendo verso un abbassamento delle barriere all’entrata”. “Tuttavia, – ha continuato Laura Rovizzi – affinché il processo possa compiersi, è necessario un adeguato aggiornamento del quadro regolatorio che contemperi diverse esigenze, trovando un punto di equilibrio tra innovazione e tutela dell’utente”.

Lo studio di settore

Lo studio di settore, presentato dal Prof. Gianluca Comandini di Acta Fintech, ha dimostrato cosa abbia significato la blockchain, in termini di progresso, sviluppo economico e semplificazioni burocratica, in quei Paesi che hanno iniziato ad utilizzarla, a differenza dell’Italia che risulta in ritardo nell’implementazione della blockchain e delle criptovalute. Secondo il professore, nel nostro Paese “servirebbe più collaborazione e meno competizione.” “Soprattutto – ha continuato – “Sarebbe opportuno mettere a sistema le energie, cercando di lavorare su grandi progetti tutti insieme anziché sviluppare piccoli progetti singolarmente”.

Leggi lo studio di settore: Acta Fintech Blockchain Banking

L’analisi normativa

Andrea Porchera, consulente di Open Gate Italia, ha illustrato lo stato dell’arte normativo e regolatorio in materia di blockchain, fintech e criptovalute in Italia. “La complessità di delineare un quadro normativo univoco – ha sottolineato Porchera – deriva dalla necessità di tutelare gli investitori senza appesantire il settore, caratterizzato da velocità, semplicità e dinamismo, che, proprio per la sua natura evolutiva, tende a cambiare molto rapidamente e a rendere, altrettanto velocemente, obsolete le normative di riferimento.” “Tuttavia, il regolatore italiano – ha osservato Porchera – consapevole dell’importanza di queste tecnologie per lo sviluppo del Paese, sta lavorando, non solo ad una normativa nazionale, ma ad un quadro regolamentare europeo per creare un contesto unitario che favorisca l’armonico sviluppo tecnologico sulla base di una governance condivisa”

Leggi l’analisi normativa: OGI-Banche e blockchain binomio possibile-Tavola rotonda 15 luglio 2020

La tavola rotonda – I protagonisti del settore.

Ing. Romano Stasi, Segretario Generale di ABI Lab

Dopo la presentazione degli studi, Andrea Morbelli, Partner di Open Gate Italia e moderatore dell’incontro, ha dato la parola ai protagonisti del settore in Italia che si impegnano per il progresso del Paese, al di là dei tecnicismi e degli ostacoli burocratici. L’ing. Romano Stasi di ABI lab – centro di ricerca consortile che mette insieme aziende fintech e banche per studiare nuove soluzioni nel settore bancario – ha affermato: “Entro ottobre un gruppo di banche rappresentativo del 90% del settore bancario italiano avrà un nodo operativo DLT”.  Questo è stato possibile grazie all’ABI che ha sostenuto l’iniziativa. Chiaramente, per fare in modo che il sistema funzioni a pieno regime, è importante trovare una governance per adottare una modalità comune di lavoro”.

Secondo l’ing. Stasi: “In un futuro prossimo, l’infrastruttura ABI lab potrà supportare altre applicazioni. Inoltre, – ha concluso – bisogna sottolineare che, a livello internazionale, il settore bancario italiano è l’unico che si è dotato di un’infrastruttura DLT da utilizzare successivamente altre applicazioni per la blockchain”.

Dott.ssa Silvia Attanasio, Responsabile dell’ufficio Innovazione di ABI

Come evidenziato dall’ing. Stasi, l’ABI sta ricoprendo un ruolo centrale nella trasformazione del sistema bancario italiano. A tal proposito Silvia Attanasio, Responsabile dell’ufficio Innovazione di ABI, ha ribadito che: “La tecnologia deve diventare alla portata di tutti per unire le diversi componenti, tecniche e regolamentari, che ormai caratterizzano settori come quello bancario. E, dato che la strada da compiere per giungere a una piena digitalizzazione dei sistemi è ancora lunga, è importante supportare e lavorare con le realtà già operative ed efficienti.” “Un’infrastruttura unica e condivisa – ha concluso – sarebbe una leva fondamentale per la crescita economica del paese”.

Prof. Francesco Bruschi, Docente del Politecnico di Milano

Infine, dopo l’intervento molto tecnico del prof. Francesco Bruschi, Docente del Politecnico di Milano, focalizzato sull’importanza della possibilità di programmare asset per trovare soluzioni, Andrea Morbelli, ha dato la parola agli Onorevoli per capire il punto di vista della politica su questi temi così delicati e allo stesso tempo così urgenti.

Dibattito Politico

L’On. Luca Carabetta (M5S)

L’On. Luca Carabetta (M5S), dopo aver sottolineato la continuità tra il Governo Conte I e Conte II, si è focalizzato su tre temi:

  • Necessità di un quadro regolamentare chiaro e unitario.
  • Valute digitali e investimenti digitali
  • Adozione delle nuove tecnologie da parte delle imprese.

“Solo in questo modo – ha affermato l’Onorevole – sarà possibile attuare un’autentica politica industriale e portare valore nel business. Adesso, la grande responsabilità della politica e delle Istituzioni – ha concluso – è spingere le imprese a compiere investimenti e questo è possibile solo promuovendo una cultura dell’innovazione nel sistema produttivo.

L’On. Alessandro Fusacchia (Misto)

L’On. Alessandro Fusacchia (Misto) ha ribadito: “L’innovazione è fondamentale, bisogna uscire dall’immobilità e fare in modo che anche la tragica esperienza del #COVID19 possa diventare un grande volano del cambiamento. Per questo, bisogna amplificare le occasioni di conoscenza e implementare la formazione digitale per fare in modo che le nuove tecnologie possano diffondersi più rapidamente possibile.

L’On. Gennaro Migliore (IV)

L’On. Gennaro Migliore (IV) non ha condiviso l’ottimismo dei suoi colleghi e nel suo intervento ha segnalato diversi temi:

  • Sicurezza della Blockchain. Secondo l’Onorevole: “Bisogna continuare ad implementare i protocolli di sicurezza blockchain per rendere il sistema più sicuro e meno energivoro.
  • Definizione e delimitazioni. L’On Migliore ha specificato: “Occorre delineare quali siano le infrastrutture blockchain da utilizzare, su cui poi andare a definire le tecnologie. Ad esempio, si potrebbe immaginare una blockchain per lo sviluppo e la cooperazione tra gli Stati, che potrebbe venir accolta agilmente anche dalle istituzioni pubbliche.”
  • Investimenti sull’infrastruttura blockchain e non solo sulle possibili applicazioni.
  • Utilizzo della blockchain come strumento di semplificazione. L’Onorevole ha osservato: “La dimensione finanziaria è importante ma bisogna concentrarsi anche sugli elementi che possono migliorare la qualità di vita dei cittadini”.

Conclusioni

Il dibattito è stato molto denso e complesso, tante le tematiche affrontate e che si sono intrecciate nella consapevolezza comune che, come hanno sottolineato in conclusione Andrea Morbelli e Laura Rovizzi: “La situazione in Italia sta cominciando a cambiare ed è solo l’inizio di una trasformazione che vede uniti negli obiettivi istituzioni, politica e imprese”.

Ludovica Palmieri

Guarda i video dei singoli interventi:

L’introduzione e gli studi

Introduzione: Laura Rovizzi, Open Gate Italia

Presentazione studio di settore, Gianluca Comandini, Acta Fintech

Presentazione analisi normativa, Andrea Porchera, Open Gate Italia

La tavola rotonda – I protagonisti del settore.

Ing. Romano Stasi, Segretario Generale di ABI Lab

Dott.ssa Silvia Attanasio, Responsabile dell’ufficio Innovazione di ABI

Prof. Francesco Bruschi, Docente del Politecnico di Milano

Dibattito Politico

L’On. Luca Carabetta (M5S)

L’On. Alessandro Fusacchia (Misto)

L’On. Gennaro Migliore (IV)

 

  • Home
  • OGI News
  • Open gate Italia promuove il dibattito con la tavola rotonda digitale: “Banche e Blockchain: un binomio possibile?”