Consiglio dei ministri n.67

Pubblicato martedì 26 Aprile 2022

Il Consiglio dei Ministri, nel corso della riunione di ieri giovedì 17 marzo, ha approvato i seguenti provvedimenti:

  • COVID-19, SUPERAMENTO DELLA FASE EMERGENZIALE

Nello specifico, il CdM ha approvato un decreto-legge recante Misure urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza.

In particolare, il provvedimento stabilisce:

  • La proroga, fino al 30 apriledell’obbligo di mascherine FFP2 negli ambienti al chiuso quali i mezzi di trasporto e i luoghi dove si tengono spettacoli aperti al pubblico. Nei luoghi di lavoro sarà sufficiente indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie.
  • La fine delle c.d. zone colorate
  • A partire dal 1° aprile ritornoal 100% delle capienze impianti sportivi
  • L’adozione, eventuale da parte del Ministro della Salute, di protocolli e linee guida
  • La cessazione dello stato di emergenza al 31 marzo

Rispetto all’accesso al luogo di lavoro è stabilito che:

  • Dal 1° aprile per accedere al lavoro sarà sufficiente il c.d. Green Pass Base, il quale obbligo sarà eliminato dal 1° maggio
  • Fino al 31 dicembre 2022 resta la sospensione dal lavoro per coloro che lavorano nel settore sanitario e non rispettano l’obbligo vaccinale

Rispetto alla scuola, il decreto prevede nuove misure per la gestione dei casi di positività.

Rispetto alle strutture dell’emergenza, il decreto stabilisce che:

  • Il Capo della Protezione civile cessa i propri poteri emergenziali
  • L’istituzione di un’Unità per il completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia, che si coordinerà con il ministero della Salute. Dal 1° gennaio 2023 il ministero della Salute subentra nelle funzioni
  • CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA

Il CdM ha approvato l’adozione di un decreto legislativo recante Modifiche al codice della crisi di impresa e dell’insolvenza di cui al decreto legislativo 12 gennaio 2019, numero 14, in attuazione della Direttiva (UE) 2019/1023 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, riguardante i quadri di ristrutturazione preventiva, l’esdebitazione e le interdizioni, e le misure volte ad aumentare l’efficacia delle procedure di ristrutturazione, insolvenza ed esdebitazione, e che modifica la Direttiva (UE) 2017/1132 (Direttiva sulla ristrutturazione e sull’insolvenza

  • RAPPRESENTANZE PERMANENTI PRESSO ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
  • INFORMATIVE
  • DELIBERAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

Link

Consiglio dei ministri n.67
Condividi questo articolo su:
Ultimi articoli pubblicati:
Open Gate Italia Srl | Via Cesare Beccaria 23, 00196 Rome | VAT IT09992661000 | REA RM-1202504 | authorized capital 111.111,00€
Developed by Thinknow