• 20 ottobre 2017

    Sondaggi, c’è più speranza per l’inciucio. L’Istituto Cattaneo: “Sì, le larghe intese Pd-Fi potrebbero dare una maggioranza”

    Le larghe intese basteranno oppure no? Almeno con le alleanze spurie decise dopo il voto (non proprio il massimo della vita), il Rosatellum potrà dare una maggioranza che possa sostenere un governo ed eviti il blocco “alla spagnola”? Molte elaborazioni basate sulla media dei sondaggi di queste settimane – che danno da istituto a istituto risultati molto simili tra loro – dicono che anche se si unissero Pd, Forza Italia e Alternativa Popolare nel prossimo Parlamento un governo di grande coalizione non sarebbe possibile. Il primo a dirlo è stato il Corriere con dati Ipsos, ma oggi lo conferma per esempio Tecnè per Matrix. Ma non è di questo parere l’Istituto Cattaneo che, a sorpresa, in uno studio commissionato da Open Gate Italia, per la prima volta dimostra che alla Camera, nella prossima legislatura, con il nuovo sistema elettorale, una maggioranza potrebbe esistere. Proprio con quello che tutti chiamano “inciucio“: Renzi, Berlusconi, Alfano. Una maggioranza risicata (intorno ai 320 deputati alla Camera), ma sufficiente a far partire un governo – chiamiamolo così – di unità nazionale.

     

    Leggi l’intero articolo QUI