5G, Digitale Terrestre ed il futuro della diffusione televisiva.

Pubblicato martedì 01 Giugno 2021

Il nuovo DVB-T2

Il 30 giugno 2022 le frequenze UHF in banda 700 MHz, attualmente in uso per la Televisione Digitale Terrestre (DTT) passeranno agli operatori mobili per i servizi 5G. Si completerà in questo modo il percorso del cambio di destinazione d’uso al 5G delle bande pioniere che per le bande C e Ka è in via di avanzata definizione, essendo iniziato subito dopo la gara del 2018, quando queste bande sono state assegnate ai servizi dati.

L’approfondimento della Commissione TLC dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma

La Commissione TLC dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, presieduta dall’ing. Giovanni Gasbarrone, ha svolto una settimana fa un interessante seminario sull’argomento.

Il futuro della televisione

Il seminario ha affrontato gli aspetti legati alla transizione al 5G, con riferimento al refarming della banda UHF e all’avvio dei servizi 5G in questa banda come pure, in un’ottica evolutiva, i temi legati al futuro della banda UHF e della diffusione televisiva, alla luce del crescente interesse per la banda larga mobile e della necessità di preservare, di contro, la fruizione della televisione sulle frequenze terrestri.

La transizione al 5G

Per quanto riguarda il primo aspetto, sono stati approfonditi (Vincenzo Lobianco – Commissione Telecomunicazioni) i temi della cessione della banda 700 MHz al mobile, del processo di riorganizzazione della banda al di sotto dei 700 MHZ per la DTT e della roadmap che porterà al definitivo spegnimento della DTT nella banda al 30 giugno 2022. In quest’ambito è stato anche approfondito l’introduzione nella banda 700 MHz dei servizi 5G, eMBB e mMTC, in ottica IoT (Arnaldo Merante – Commissione Telecomunicazioni).

I lavori di preparazione della prossima Conferenza Mondiale

Inoltre, in un’ottica evolutiva, sono stati presentati i lavori di preparazione della prossima Conferenza Mondiale delle Radio Comunicazioni del 2023 (WRC-23) in relazione al punto in agenda (item 1.5) riguardante l’uso futuro della banda UHF al di sotto dei 700 MHz (Massimiliano Simoni – Commissione Telecomunicazioni).

Lo Streaming

Infine, si è parlato degli aspetti legati allo sviluppo della diffusione televisiva sulla rete internet in streaming, con riferimento in particolare all’evoluzione delle reti e delle infrastrutture, che sta assumendo un ruolo sempre più importante nel settore dei servizi media televisivi in Italia e nel mondo (Luca Rea – Fondazione Bordoni).

Per saperne di più, leggi l’approfondimento sull’argomento dell’ing. Vincenzo Lobianco, membro della commissione TLC, già Chief technology & innovation officer di AGCOM.

  • Home
  • OGI News
  • 5G, Digitale Terrestre ed il futuro della diffusione televisiva.
Open Gate Italia
Ultime notizie
  • Il chip shortage raffredda l’entusiasmo della ripartenza
    14 Giugno 2021
  • L’On. Antonio Palmieri interviene alla tavola rotonda digitale: “Il sociale si fa social”
    11 Giugno 2021
Copyright © 2021 Open Gate Italia | P.IVA: 09992661000 | Privacy Policy | Cookie Policy | Dichiarazione dei Cookie/