#DigitalImpact Bologna Edition, oltre 104 milioni di potenziali risparmi per le PA di Emilia-Romagna e Marche

2 Ottobre 2020

#DigitalImpact Bologna Edition

Nonostante il Covid19, il percorso informativo di AWS in Italia, iniziato nel 2018, non si ferma e prosegue in modalità “Digital” a Bologna. Organizzato da Open Gate Italia e Amazon Web Services, con il contributo scientifico di I-Com, “Digital Impact – Bologna Edition” è stato l’occasione per riflettere sullo stato di avanzamento della rivoluzione digitale in queste regioni e, soprattutto, su come e quanto la crisi sanitaria abbia contribuito ad accelerare questo processo.

Lo Studio I-Com

Dopo l’introduzione di Andrea Morbelli, partner Open Gate Italia e i saluti istituzionali di Paola Salomoni, Assessore Agenda Digitale, Regione Emilia-Romagna; Lorenzo Principali, Senior Research Fellow di I-Com ha presentato lo studio: «Gli effetti della trasformazione digitale sulle imprese e sulle PA italiane», focalizzato proprio sulle regioni di Emilia-Romagna e Marche.

I dati presentati e messi in evidenza nella ricerca hanno evidenziato gli ampi margini di sviluppo e crescita che queste regioni potrebbero acquisire dall’adozione di soluzioni in cloud.

In particolare, secondo lo studio I-Com, la piena adozione del cloud determinerebbe per le imprese una crescita del fatturato pari a 55 miliardi in Emilia-Romagna e di 5,6 miliardi nelle Marche.

La digitalizzazione nella PA

Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, lo studio I-Com ha dimostrato che l’adozione al 100% del cloud da parte di Emilia-Romagna e Marche determinerebbe per entrambe le regioni un risparmio potenziale di quasi €123 milioni per gli enti comunali e oltre €17 milioni per gli enti regionali. Inoltre, una maggiore diffusione di e-government ed e-procurement, riducendo il prezzo medio sostenuto per l’acquisto di beni e servizi, apporterebbero un ulteriore contenimento della spesa pubblica.

Del resto, per entrambe le regioni, l’esperienza della crisi sanitaria e del lockdown ha determinato una forte accelerazione verso la trasformazione digitale rivelando a pieno l’importanza dell’adozione del Cloud per l’erogazione di servizi digitali da parte della Pubblica Amministrazione. Infatti, proprio grazie a questa tecnologia Emilia-Romagna e Marche hanno potuto continuare a garantire i servizi ai cittadini e consentire ai dipendenti di lavorare in modalità smart working.

L’intervento di AWS

Per Amazon Web Services, ha parlato Raffaele Resta, responsabile del Public Sector in Italia. AWS ha recentemente annunciato l’apertura della AWS Europe ( Milano) Region con 3 Availability Zones in Italia. Questo è in aggiunta ad altri investimenti in infrastrutture com AWS Direct Connect a Milano e cinque Amazon CloudFront edge locations ( uno a Roma e tre a Milano e uno a Palermo) che erano annuniciati a 2019. I clienti possono ora stabilire connessioni ad AWS su rete dedicata, riducendo i costi e beneficiando di una migliore esperienza di rete. Edge locations raddoppiano la capacità totale di CloudFront all’interno della penisola Italiana e offrirano a tutte le organizzazioni del paese una distribuzione più rapida dei contenuti e una maggiore protezione in termini di cybersecurity.

Inoltre al momento AWS ha ottenuto la qualificazione dall’AgID di 124 servizi cloud. Per sostenere il passaggio dell’Italia all’economia digitale, AWS offre il programma di formazione AWS Educate disponibile per università, istituti di ricerca e scuole gratuitamente in italiano con 11 moduli che seguono corsi di formazione dal cloud basics ai corsi di scienza dei dati e intelligenza artificiale. AWS mette anche a disposizione progetti di formazione e certificazione degli utenti per le aziende, organizzazioni della PA e partner tecnologici.

Condividi questo articolo:
Open Gate Italia Srl | Via Cesare Beccaria 23, 00196 Rome | VAT IT09992661000 | REA RM-1202504 | authorized capital 111.111,00€
Developed by Thinknow