Indagine conoscitiva della Camera in merito alla transizione verso il 5G ed alla gestione dei big-data. PILLOLA_OGI_#14_L’AUDIZIONE ISDE

22 Maggio 2019

PILLOLA_OGI_#14_L’AUDIZIONE ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente

Il rappresentante dell’Associazione Medici per l’Ambiente ha dichiarato che le radiofrequenze usate nelle tecnologie 5G potrebbero avere degli effetti potenzialmente nocivi sulla salute umana. Per questo, ha fatto presente che, prima della loro applicazione, sono necessari ulteriori studi. Al fine di approfondire i potenziali rischi e capire come limitarli.

Adeguata sperimentazione

Secondo l’ISDE, prima dell’applicazione di una tecnologia potenzialmente nociva è fondamentale condurre un’adeguata sperimentazione. Tali verifiche dovrebbero essere affidate ad un’agenzia altamente competente, indipendente e senza conflitti di interesse. Inoltre, al fine di accertare eventuali effetti di tossicità cronica la sperimentazione andrebbe protratta per un lungo lasso tempo e secondo modelli e metodi diversi, in grado di mettere in evidenza differenti effetti biologici.

Limiti

L’ISDE non solo ha confermato la necessità di mantenere gli attuali limiti di esposizione, ma ha profilato anche i benefici derivanti da loro abbassamento.

Infine, l’Associazione ha raccomandato di evitare l’accumulazione delle radiazioni emesse dal 5G con quelle delle altre tecnologie in uso, e di limitare al massimo l’esposizione della popolazione alle radiofrequenze.  In particolare, dovrebbero essere salvaguardate le fasce più vulnerabili della cittadinanza.

Condividi questo articolo:
  • Open Gate Italia
  • OGI News
  • Tecnologia
  • Indagine conoscitiva della Camera in merito alla transizione verso il 5G ed alla gestione dei big-data. PILLOLA_OGI_#14_L’AUDIZIONE ISDE
Open Gate Italia Srl | Via Cesare Beccaria 23, 00196 Rome | VAT IT09992661000 | REA RM-1202504 | authorized capital 111.111,00€
Developed by Thinknow