Oltre 70 persone collegate al webinar organizzato da OPEN GATE ITALIA dal titolo “Strumenti economici per il rilancio dell’Economia italiana”

28 Aprile 2020

“Strumenti economici per il rilancio dell’Economia italiana”: LE RIFLESSIONI DEGLI SPEAKER

Introduzione

Ieri si è tenuto il webinar, in live streaming, “Strumenti economici per il rilancio dell’Economia italiana”, organizzato da Open Gate Italia con la partecipazione del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Paolo Baretta e del top management della società di consulenza.

Dopo l’introduzione di Laura Rovizzi, Amministratore Delegato di Open Gate Italia e l’analisi dei provvedimenti economici fino ad ora approvati dal Governo da parte di Andrea Morbelli, partner della società di consulenza, i lavori sono entrati subito nel vivo.

L’intervento del Sottosegretario di Stato al MEF, Pier Paolo Baretta

Nel suo intervento, il Sottosegretario di Stato al MEF, ha illustrato l’azione governativa a sostegno dell’economia italiana e ha delineato i prossimi passi che dovrà affrontare il Governo: “Ci stiamo adoperando per rafforzare e migliorare i provvedimenti di Marzo e stiamo valutando un intervento innovativo a sostegno degli esercizi commerciali. (…) Ci saranno inoltre interventi immediati per alcuni settori, come quello del turismo, dal momento che una riapertura delle strutture non basterà a garantire il business.” “La manovra, assolutamente necessaria – ha proseguito Pier Paolo Baretta – comporta delle “macro” conseguenze su cui è necessario riflettere. La ripartenza andrà strutturata strategicamente per rilanciare l’economia del Paese, incentivando gli investimenti pubblici e privati, nazionali ed esteri. Inoltre, questa vicenda ha evidenziato la necessità di una semplificazione burocratica: bisognerà operare scelte delicate, per arrivare ad una burocrazia attiva ma semplificata.”

I manager

Successivamente, la discussione ha coinvolto Domenico De Angelis del Gruppo Banco BPM; Antonio Bonardo direttore Public Affairs di Gi Group e Stefano Venturi di HPE che hanno aggiunto elementi fondamentali al dibattito, per spiegare lo sforzo corale che sta facendo il Paese e che dovrà affrontare nei prossimi mesi per superare la crisi il prima possibile.

La conclusione di Paolo Mazzanti, presidente Open Gate Italia

Al termine dei lavori Paolo Mazzanti, presidente Open Gate Italia, tirando le fila della discussione, ha affermato: “Adesso bisogna pensare al futuro! Stiamo assistendo a un vero e proprio cambio delle abitudini, che coinvolge tutti gli aspetti della vita, dalla tecnologia alla mobilità. Per assecondare al meglio questo cambiamento, a mio avviso, sarà necessario seguire cinque “piste fondamentali”:

  1. Investire nella sanità e nella tecnologia, anche per continuare l’esperienza dello smart working.
  2. Riorganizzazione delle città e della mobilità.
  3. Lavorare sulla sostenibilità ambientale, favorendo lo sviluppo di un’economia green. Dato il ruolo di primo piano giocato dalle polveri sottili nella diffusione della pandemia.
  4. Sviluppare politiche del lavoro attive, anche nel settore della formazione.
  5. Infine, lavorare alla semplificazione burocratica e normativa del Paese.

Insomma, adesso è necessario impiegare al meglio le risorse disponibili per uscire dalla crisi COVID19 migliori di prima.”

 

 

Condividi questo articolo:
  • Open Gate Italia
  • OGI News
  • Politica
  • Oltre 70 persone collegate al webinar organizzato da OPEN GATE ITALIA dal titolo “Strumenti economici per il rilancio dell’Economia italiana”
Open Gate Italia Srl | Via Cesare Beccaria 23, 00196 Rome | VAT IT09992661000 | REA RM-1202504 | authorized capital 111.111,00€
Developed by Thinknow